MoneyRiskAnalysis – Borsadocchiaperti

S'ode un grido nella vallata. Rabbrividiscono le fronde degli alberi, suonate le campane, il falco è di nuovo a caccia!

  • Nessuno è in grado di prevedere il futuro, ma esistono metodi per reagire nel modo migliore quando il medesimo diventa presente.   Gli algoritmi, come più volte ho detto, non sono dei corpi estranei alla nostra conoscenza dei mercati, ma semplicemente il frutto della metodologia individuale, applicata ad un linguaggio matematico, in grado di reggere […]

  • FTSEMIB La predisposizione del mercato, se guardiamo la configurazione delle medie mobili è ancora rialzista, sottolineando un importante supporto tra 20500 e 20000. Tuttavia se guardiamo la situazione del quadrante di Gann di breve possiamo accertare la rottura di quota 21200/21300 a conferma di un chiaro arresto del trend degli ultimi quattro mesi. Oltre a […]

  • SP500 index verso la correzione? Il recupero dai minimi è stato a dir poco formidabile e oggi l’indice americano si trova a ridosso del massimo storico situato a 2940. Secondo la teoria di Gann potrebbe essere pericoloso non considerare la possibilità di doppio massimo in ottica di lungo periodo. Infatti, fino a che non sarà […]

  • Dax secondo Gann Con il colore verde sono raffigurate le linee di Gann del ciclo di lungo iniziato nel 2009, mentre a 12992 e 11460 gli obiettivi statici secondo le onde di Elliott-Fibonacci. La linea di trend rialzista, che attualmente muove a 12750 è stata perforata decisamente al ribasso a quota 12240 nell’ottobre del 2018, […]

  • FTSEMIB: un laterale decennale dal quale nutrire una certa diffidenza Quando si analizza l’indice italiano sotto l’aspetto di lungo periodo dobbiamo fare molta attenzione, in quanto è ormai evidente come la tendenza ampia laterale abbia prevalso su tutto il resto. Dal 2009 ad oggi possiamo osservare come la linea di Gann più blanda, abbia respinto […]

  • EURUSD: nel lungo periodo è in serio pericolo Se guardiamo al trend di lungo periodo, l’Eurusd sta nuovamente minacciando la linea rialzista di Gann. La tenuta di tale linea è stata messa in discussione solo tra il 2000 e il 2002 e tra il 2014 e il 2016. Questa volta, la rottura sembra trovare oltretutto […]

  • Il debito pubblico Usa ha una proiezione al 120% per il 2023, mentre quello tedesco per quella data è visto scendere sotto il 50% del debito pubblico. Questa dinamica, in assenza di una Fed interventista o di un chiaro cambiamento della politica di bilancio tedesca, volta a favorire investimenti pubblici, provocherà un allargamento ulteriore degli […]

  • Vi assicuro che fare un’attualizzazione del valore reale dell’oro legato all’inflazione è un compito molto arduo, in quanto i dati a disposizione non sono tantissimi. La domanda che molti si fanno è se l’oro protegge o no dall’inflazione. RISPOSTA: SI   Per molti secoli, come tutti sanno, le monete erano totalmente convertibili in oro secondo […]

  • Il Mondo è migliore di quanto sembri. Spesso siamo bombardati da notizie negative, che inevitabilmente finiscono nelle prime pagine dei giornali per molti giorni, fino a farcele rimanere indelebili nella nostra mente. Personalmente non guardo quasi mai il telegiornale, perché in questo modo evito di finire di malumore. Del resto dobbiamo capire anche coloro che […]

  • Secondo i miei calcoli applicati alla teoria di Gann, il Dax avrebbe terminato il ciclo rialzista già un anno fa, ossia a Novembre del 2017. Questo è rafforzato oltretutto dal set-up di lungo periodo avvenuto nel mese di Settembre del 2018. La mia analisi si fonda su un ciclo che parte dal 2003 e che […]

  • Secondo l’analisi di Gann possiamo al momento indicare tre date importanti dopo quella vista il 4 di ottobre, che ha dato luogo ad un movimento ribassista iniziale.   20 di novembre: probabile formazione di un minimo relativo per inizio di una fase di rimbalzo.   8 di Gennaio: in prossimità di questa data il rimbalzo […]

  • Premesso che ad oggi, della manovra, conosciamo solo l’obiettivo di deficit al 2,4% e l’intenzione del Governo di redistribuire verso il basso una ricchezza ben accentrata ai piani alti, soprattutto dopo le politiche monetarie della Bce, il fatto noto è uno solo: C’è la volontà di diffondere il panico prima del tempo da parte delle […]

  • “BATTI LEI?” Le parole di Tria pronunciate a Cernobbio, in merito alla promessa di contenere il deficit all’1,6 pct sono state accolte in modo chiaramente favorevole dal mercato. Erano settimane, che gli operatori cercavano una motivazione per ricucire parte del terreno lasciato dalla borsa italiana e soprattutto dallo spread, con la Bce pronta a spingere […]

  • PERCHE’ SCANSARE WALL STREET   Negli Stati Uniti, come abbiamo visto in questi giorni è aperta pure la corsa ad entrare nel club ristretto dei 1000 mld di dollari.   Dopo che Apple ha raggiunto per prima tale traguardo adesso ci si avvicina anche Amazon, che oggi ha toccato la soglia dei 2000 dollari. Ribadiamo […]

  • Nel grafico sopra è raffigurata la percentuale valutaria dei pagamenti effettuati tramite circuito Swift. Proprio in questi giorni, il Ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha proposto di creare un circuito alternativo per l’Europa, visto che quello Swift è totalmente Americano, consentendo alle autorità Usa di impedire il buon esito delle operazioni qualora violassero accordi su […]

SP500 nell’era Trump “Se ci sarà la richiesta di impeachment per Wall Street sarà il crollo”. Così ha detto Trump. Probabile, dico io, ma non esiste solo la borsa. Se in nome della borsa dobbiamo soprassedere a qualsiasi malefatta e lasciar correre tutto quanto, ben venga il crollo. Trump, questa volta è davvero in difficoltà e lo conferma il fatto di utilizzare come ultima minaccia, quello che sta più a […]

A Donald Trump l’unica cosa che interessa è quella di vendere la propria immagine. Questo è un mantra che abbiamo sempre sostenuto. Poco importa al Presidente in carica mettere le basi per un futuro sostenibile, l’importante è passare agli occhi degli elettori come colui che è infallibile e sopra tutti gli altri, che a loro volta dovranno apparire come dei cagnolini ansiosi in attesa di essere sfamati dal padrone. Dopo […]

Volutamente, in questi giorni, non ho parlato assolutamente della tragedia di Genova, in quanto ci sono dei momenti in cui il silenzio è d’obbligo. Inutili e alquanto inopportuni ho trovato i passaparola via Facebook che invitavano a cambiare l’immagine del profilo, sostituendolo con il disegno  delle tifoserie che univano le due estremità del ponte rimasto in piedi. Anzi a dire il vero, tali passaparola li ritengo macabri e cinici, in […]

La lira turca è sotto pressione, dopo che è stata superata anche la soglia di 5,25 contro Dollaro. Ciò ha coinciso con l’aumento delle tensioni tra Erdogan e gli Usa, sulla questione dell’arresto del pastore Andrew Brunson, cittadino americano. L’obiettivo sarebbe quello di creare merce di scambio per far estradare uno dei più acerrimi nemici di Erdogan, ossia Fethullah Gülen. Il tutto ha fatto infuriare Trump che ha minacciato sanzioni. […]

La matematica non è un’opinione, ma una disciplina che studia quantità, spazio e struttura. Il termine matematica deriva dal vocabolo egiziano maat originato dal nome della dea Maat, personificazione di verità e giustizia. La matematica, ad oggi, ci dice che la borsa americana si trova ad un livello di rischio estremo, in quanto la sua capitalizzazione ha raggiunto e superato in rapporto con il Pil i valori espressi durante la […]

Nelle ultime settimane, dopo un lungo periodo di magra, le quotazioni delle agro-commodity e insieme quelle dei bovini di allevamento, hanno visto un risveglio molto interessante, che lascia pensare ad un’inversione di lungo periodo. LIVE CATTLE WHEAT Le quotazioni sia di bovini vivi che di grano sembrano reagire allo stesso modo, anche se quest’ultimo è stato maggiormente penalizzato a causa dell’effetto contango, ossia il prezzo dei future comprensivo dei costi […]

Il grafico sopra descrive la quantità stampata dalle rispettive banche centrali in proporzione al Pil del rispettivo paese. La SNB (banca centrale svizzera) è quella che ha abusato maggiormente della politica monetaria espansiva, a causa della difesa del cross contro Euro, evitando così una rivalutazione oltremisura del Franco Svizzero. La potremmo quasi definire una Bce di riserva. L’emissione di nuova moneta infatti è stata destinata principalmente all’acquisto di asset in […]

Il quadro delle medie mobili si sta configurando al ribasso, rappresentando in quota 22650 la resistenza più importante, mentre il supporto è da considerare in quota 21150 e 20500. Per ben tre volte nel corso degli ultimi 8 anni, l’indice italiano è stato respinto dalla resistenza statica di 24200, mentre nel frattempo, molti indici hanno visto segnare nuovi massimi storici. Questo conferma come l’Italia abbia beneficiato spesso della coda dei […]

Nemmeno un anno fa, mentre i Pir sembravano l’occasione del secolo, a detta dei venditori con la cravatta e la giacca ben profumata e corredata da foulard di seta pregiata, nel mio piccolo,  mi sgolavo in favore di Twitter. Le mie ragioni si fondavano sulla praticità delle cose, in quanto osservavo come Twitter si stesse concentrando più sulla qualità, piuttosto che sulla quantità. Qualità che prima o dopo avrebbe dato […]

Secondo la teoria di Elliott-Fibonacci l’indice SP500 ha compiuto un’estensione ben superiore al 261% dell’onda 1, partendo da onda 2. L’estensione del Dax al momento non è andata oltre il 200%  che si trovava a quota 12997, salvo escursioni temporanee che lo hanno spinto fino a 13620 rientrate quasi prontamente. Per intenderci, nella migliore delle ipotesi, il potenziale dell’indice SP500 era da stabilire in quota 2460, anche se il livello […]

Chissà se tra sette secoli si ricorderanno dell’operato di Draghi o dei rialzi di Amazon e Apple come adesso contempliamo i capolavori fatti dall’uomo nell’epoca rinascimentale?   Da diversi mesi i mercati sono chiusi in un range più o meno ampio, accusando una certa impossibilità nell’esprimere una tendenza chiara. Fra questi gli Usa hanno dimostrato una miglior tenuta, senza tuttavia superare i massimi segnati a Gennaio 2018, mentre i più penalizzati, […]

Negli Stati Uniti, il numero delle case in affitto, rispetto al 2006 è aumentato del 20%, mentre quello delle case di proprietà è risultato invariato. Pertanto la percentuale dei proprietari di case è scesa al 64%. Tuttavia negli ultimi dieci anni, i prezzi degli affitti sono cresciuti in misura minore rispetto ai prezzi delle case e questo potrebbe essere un buon motivo per stimolare qualche proprietario a vendere. La diminuzione […]

Questo sondaggio aiuta perfettamente a capire quanta strada in retromarcia sia stata fatta dall’Italia in tema di considerazione del concetto Europa. Ad oggi gli italiani, padri fondatori dell’Unione Europea e che ritengono cosa buona questa aggregazione, sono solo il 39%, contro l’80% dei tedeschi, degli olandesi e degli spagnoli. Definisco allarmante questo sondaggio, che conferma oltretutto che ai Di Maio e ai Salvini non siamo arrivati per caso. Il grafico […]

La tensione tra Usa e Russia sembra aver preso una cattiva strada, forse pessima, soprattutto se guardiamo al fronte siriano. Ad aprire la guerra diplomatica contro Putin è stata sicuramente la GB, dopo le accuse sull’avvelenamento dell’agente Serghei Skripal. Le prime espulsioni infatti, hanno interessato personaggi discutibili russi in territorio britannico, ma tale operazione, con il passare dei giorni è diventata quasi come una prova di fedeltà richiesta ai paesi […]

SETTIMANALE: Secondo la teoria del “gli eccessi prima o dopo si pagano con gli interessi”, c’è da stare piuttosto abbottonati. Soprattutto la figura assomiglia a quelle che di solito passano alla storia. Qualche settimana fa avevo comparato la fase SP500 attuale a quella del Nasdaq nel 2000. Spezziamo comunque una lancia in favore dei perma-bullish dicendo che fino alla tenuta di 2450, parlare di crolli ci sembra imprudente. Detto questo […]

  • Nassim Taleb

    "... ma nella mia esperienza non sono mai stato coinvolto in un incidente degno di questo nome. Non ho mai visto una nave in difficoltà sulle rotte che ho percorso, non ho mai visto un naufragio. Né vi sono stato coinvolto io stesso e neppure mi sono mai trovato in una situazione che minacciasse di trasformarsi in un disastro." 1907 E.I.Smith, comandante del Titanic, dal Cigno Nero
  • Massime dalla Finanza

    "Regola n° 1: non perdere mai denaro. Regola n°2: non dimenticare mai la regola n°1" W. Buffett

    "È meglio avere quasi ragione che completamente torto" W. Buffett

    Non è importante che tu abbia ragione o torto, ma quanti soldi si fanno quando hai ragione e quanto si perde quando si ha torto. G. Soros

    Il nemico principale dell'investitore è probabile che sia se stesso. B. Graham
  • Siti

     Consulenza Vincente



  • License e Copyright

    Licenza Creative Commons

    Il blog e i relativi post sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.