MoneyRiskAnalysis – Borsadocchiaperti

S'ode un grido nella vallata. Rabbrividiscono le fronde degli alberi, suonate le campane, il falco è di nuovo a caccia!

La correlazione esprime un’eventuale relazione di linearità tra due variabili statistiche.

Matematicamente la correlazione tra due variabili aleatorie X e Y è il rapporto tra la loro covarianza e il prodotto delle loro deviazioni standard:

Vediamo ora cosa rappresentano la covarianza e la deviazione standard in statistica:

 

Covarianza: misura della relazione lineare tra due variabili. Se positiva indica una relazione diretta, se negativa indica una relazione inversa.

 

Formula:

Deviazione Standard (volatilità):  Misura di quanto si allontana mediamente il rendimento dal suo valore atteso.

Formula:

La correlazione assume sempre valori compresi tra -1 e 1.

  • Se > 0 le variabili sono positivamente correlate
  • Se = 0 le variabili sono incorrelate
  • Se < 0 le variabili sono negativamente correlate

 

Vediamo un esempio di coefficiente di correlazione tra il titolo Intesa Sanpaolo e il titolo Generali.

Abbiamo preso dati mensili su un orizzonte temporale di 3 anni

Il valore di 0,78 ci indica che i due titoli sono altamente correlati.

 

 

Vediamo come cambia il risultato usando dati giornalieri su un orizzonte di 3 mesi circa

In questo caso registriamo un valore di -0,07, praticamente i due titoli risultano incorrelati.

Cosa è cambiato?

In primis l’orizzonte temporale, che passa da 3 anni a circa 3 mesi e la frequenza di rilevazione dei dati che passa da mensile a giornaliera.

Essendo una stima su dati storici  non garantisce che anche i periodi futuri daranno risultati identici.

Perché? Perché la correlazione non ci indica la causa che fa sì che due asset si muovano o meno nella stessa direzione.

L’esempio sopra è esplicativo di quanto appena detto, perché mentre nel primo caso possiamo dire che i due titoli sono correlati a causa della loro appartenenza al settore finanziario, nel secondo caso, prima Intesa e poi Generali hanno tentato di scalarsi a vicenda e questo ha fatto sì che in quel periodo di tempo i titoli si muovessero in direzione opposta.

Categories: Miscellanea

Leave a Reply


  • Nassim Taleb

    "... ma nella mia esperienza non sono mai stato coinvolto in un incidente degno di questo nome. Non ho mai visto una nave in difficoltà sulle rotte che ho percorso, non ho mai visto un naufragio. Né vi sono stato coinvolto io stesso e neppure mi sono mai trovato in una situazione che minacciasse di trasformarsi in un disastro." 1907 E.I.Smith, comandante del Titanic, dal Cigno Nero
  • Massime dalla Finanza

    "Regola n° 1: non perdere mai denaro. Regola n°2: non dimenticare mai la regola n°1" W. Buffett

    "È meglio avere quasi ragione che completamente torto" W. Buffett

    Non è importante che tu abbia ragione o torto, ma quanti soldi si fanno quando hai ragione e quanto si perde quando si ha torto. G. Soros

    Il nemico principale dell'investitore è probabile che sia se stesso. B. Graham
  • Siti

     Consulenza Vincente



  • License e Copyright

    Licenza Creative Commons

    Il blog e i relativi post sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.